Adeguamento sismico o miglioramento? la differenza

Parlare di adeguamento sismico nello stesso modo di miglioramento sismico è errato mentre invece facciamo riferimento a due tipologie di intervento distinte.

Si tratta di un errore comune e molto diffuso, più di quanto si possa pensare.

L’abitudine di pensare all’adeguamento sismico come miglioramento di edifici è dovuto al fatto che entrambi sono volti ad eliminare o ridurre i problemi causati dalle azioni sismiche.

Esiste comunque una differenza ben netta tra le due definizioni, riferita al diverso livello di sicurezza ottenuto.

Vediamo con questo articolo di chiarire le loro caratteristiche secondo la Normativa Tecnica delle Costruzioni attualmente in vigore.

Adeguamento sismico

Questa tipologia di intervento è mirata a conseguire livelli di sicurezza previsti dalla norma.

Questo significa che secondo le NTC 2008, l’obbligo è di raggiungere una resistenza pari  quella di un edificio di nuova costruzione.

L’adeguamento sismico è obbligatorio per chi deve effettuare:

  • Sopraelevazioni delle costruzioni
  • Ampliamenti con opere connesse alla costruzione esistente
  • Variazioni della destinazione d’uso con aumento significativo dei carichi in fondazione superiori al 10%
  • Interventi strutturali volti alla trasformazione della costruzione attraverso opere che portano ad un organismo diverso dal precedente.

La valutazione della sicurezza è volta a determinare il livello di sicurezza prima e dopo l’intervento di adeguamento, è finalizzata a stabilire se la struttura sia capace di resistere alle combinazioni delle azioni di progetto contenute nelle NTC 2008, con il grado di sicurezza richiesto dalle stesse.

Miglioramento sismico

Sono diversi gli interventi di miglioramento sismico che permettono di aumentare la sicurezza strutturale esistente senza raggiungere i livelli di un adeguamento sismico.

Diversamente da quest’ultimo infatti, con il miglioramento sismico, non essendoci limiti da raggiungere, si ha l’obbligo di indicare il valore a cui ci si è attestati a seguito dell’intervento eseguito.

Della categoria di miglioramento sismico, fanno parte tutti gli interventi che, anche non rientrando nei casi pre elencati per gli interventi di adeguamento, apportano comunque un aumento di resistenza globale e locale alla struttura con una variazione di rigidezza, resistenza e duttilità degli elementi strutturali.

Anche per gli interventi di miglioramento sismico, è obbligatoria la valutazione della sicurezza e riguarda l’intera struttura.

Adeguamento sismico e miglioramento: è necessario conoscere la differenza?

Assolutamente si. Solo conoscendone le differenze infatti, è possibile scegliere le soluzioni più adeguate da adottare, essere consapevoli dei vari livelli di sicurezza che si possono raggiungere, valutare i differenti costi di realizzazione e poter così accedere gli incentivi economici disponibili per effettuare gli interventi dovuti.

Lavori Industriali S.r.l. oltre che come impresa di costruzioni realizzatrice di edifici industriali, commerciali, civili, ristrutturazioni, ecc., ha maturato e consolidato esperienze nelle attività di ripristino ed adeguamento sismico, restauro e risanamento conservativo di edifici danneggiati dagli eventi sismici.

Quanto sopra permette una operatività rapida, ampia e flessibile nonché tecnicamente qualificata, anche, ed in particolare, per opere di primo intervento e messa in sicurezza, per la realizzazione delle quali può avvalersi delle approfondite competenze maturate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here