adeguamento sismico detrazioni

Detrazione Adeguamento sismico: come funziona?

Dai terribili eventi che hanno interessato il centro Italia negli ultimi tempi, il bonus terremoto, ovvero la detrazione per l’adeguamento sismico, è un’agevolazione molto importante che permette ai contribuenti e ai cittadini di realizzare interventi ad hoc sui propri immobili, in particolar modo per quelli collocati in zone a medio/elevato rischio sismico, per far in modo di ridurre al minimo gli esiti di un eventuale terremoto.

La nuova legge di Bilancio 2018 ha riconfermato il sismabonus.

Detrazione adeguamento sismico: di cosa si tratta?

Dal primo gennaio 2017 e per tutto il 2018, la detrazione varia dal 50% all’85%, a seconda del miglioramento raggiunto dagli edifici con gli interventi di adeguamento.

Per poter usufruire della detrazione sisma bonus, il contribuente deve realizzare, nelle zone 1,2 e 3 entro i 5 anni (entro dicembre 2021).

Il tetto massimo di spesa detraibile è di 96.000 per ogni unità immobiliare.

Le quote con cui ripartire la detrazione invece sono scese da 10 a 5 rate annuali.

Le detrazioni per gli immobili privati che spettano nel 2018 sono:

  • 50% per interventi che cambiano la classe di rischio;
  • 70% per gli interventi che migliorano 1 classe di rischio;
  • 80% per quegli interventi che comportano il miglioramento di 2 classi di rischio;

Per i condomini che vogliono godere delle detrazioni per adeguamento sismico, sono previste le seguenti aliquote:

  • 50% per lavori senza variazione della classe di rischio;
  • 75% per interventi di miglioramento di 1 classe di rischio dell’intero edificio;
  • 85% per interventi che comportanto un miglioramento di 2 classi di rischio dell’intero edificio.

Detrazione adeguamento sismico: quali lavori?

Nella detrazione adeguamento sismico 2018, rientrano i seguenti interventi:

  • Spese per far eseguire i lavori;
  • Per la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse;
  • Per le prestazioni professionali comunque richieste dal tipo di intervento;
  • Per la messa in sicurezza degli edifici ai sensi del DM 37/2008 – ex legge 46/90 per quanto riguarda gli impianti elettrici e a metano;
  • Acquisto dei materiali;
  • Compenso corrisposto per la certificazione di conformità dei lavori alle leggi vigenti;
  • Perizie e sopralluoghi;
  • IVA, bollo e diritti per eventuali concessioni, autorizzazioni e le denuncia di inizio lavori;
  • Oneri di urbanizzazione;
  • Altri eventuali costi sempre relativi alla realizzazione degli interventi e agli obblighi stabiliti dal regolamento di attuazione degli interventi agevolati.

Come godere della detrazione adeguamento sismico 2018?

Per poter usufruire della detrazione, il cittadino deve far eseguire e pagare i lavori e le prestazioni con un bonifico bancario parlante, indicando la causale, oppure con un altro sistema di pagamento tracciabile ammesso dalla legge, per poi scontare la detrazione, attraverso la dichiarazione dei redditi.

I documenti necessari per la edtrazione adeguamento sismico 2018:

  • Autorizzazioni;
  • Copia di bonifici e fatture;
  • Ricevute di pagamento IMU;
  • Delibera assembleare di approvazione dell’intervento, nel caso di lavori condominiali e tabella millesimale di ripartizione delle spese;
  • Notifica preliminare ASL se prevista dalla normativa.

Lavori Industriali S.r.l., nell’adeguamento e ricostruzioni sismiche Rovigo, si occupa in particolare di:

  • Piani di recupero di edifici danneggiati da eventi sismici;
  • Ripristino, adeguamento o miglioramento sismico di edifici artigianali industriali e commerciali per attività produttive, ecc..
  • Demolizioni di parti pericolanti;
  • Ripristino di murature interne e tramezzature in laterizio;
  • Smontaggio e rimontaggio strutture prefabbricate;
  • Ripristino di elementi prefabbricati anche con l’inserimento di strutture in acciaio;
  • Ripristini con malte speciali;
  • Calcoli strutturali delle nuove strutture;
  • Rifacimento coperture danneggiate.

Per richieste e maggiori informazioni sugli interventi di adeguamento sismico, non esitare a contattarci:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here