adeguamento sismico delle abitazioni

Adeguamento sismico delle abitazioni: che cos’è e quando è necessario

L’adeguamento sismico delle abitazioni fa parte degli interventi sulle costruzioni esistenti, ma vediamo da più vicino cosa sono e quando sono necessari.

Che cos’è una costruzione esistente?

Viene definita costruzione esistente, quella che abbia, alla data della redazione della valutazione di sicurezza e/o del progetto di intervento, la struttura completamente realizzata, ovvero sia stato redatto il certificato di collaudo statico.

Adeguamento sismico delle abitazioni: quando è necessario?

Le costruzioni devono essere sottoposte alla valutazione della sicurezza, quando si verificano alcune delle seguenti situazioni:

  • Riduzione della capacità di resistenza della struttura o di alcune sue parti dovuta ad azioni ambientali come il sisma, vento, neve e temperatura;
  • Un evidente degrado e decadimento delle caratteristiche meccaniche dei materiali;
  • Presenza di azioni eccezionali come urti, incendi o esplosioni;
  • Deformazioni significative imposte da cedimenti del terreno di fondazione;
  • Provati gravi errori di progetto o di costruzione;
  • Cambio di destinazione d’uso della costruzione, con una variazione significativa dei carichi;
  • Interventi in grado di ridurre la capacità o modificare la rigidità della struttura.

In particolare, la valutazione sulla sicurezza, deve stabilire se:

  • L’uso della costruzione può continuare senza interventi;
  • L’uso della costruzione debba essere modificato con eventuali limitazioni;
  • E’ necessario aumentare o ripristinare la capacità portante.

Gli interventi che vi possono essere sulle costruzioni sono di vari tipi e spesso i termini vengono confusi tra di loro.

La normativa però definisce diverse categorie di intervento sulle strutture esistenti.

In modo particolare abbiamo:

  1. ADEGUAMENTO SISMICO: interventi con l’obiettivo di ottenere livelli di sicurezza previsti dalle norme in vigore. Si tratta quasi sempre di interventi molto onerosi economicamente per cui vengono fatti solo in casi molto rari.
  2. MIGLIORAMENTO SISMICO: interventi che hanno lo scopo di aumentare la sicurezza della struttura esistente, senza raggiungere livelli richiesti dalle normative. Sono più semplici da realizzare rispetto a quelli di adeguamento, per cui sono meno costosi.
  3. RIPARAZIONI O INTERVENTI LOCALIZZATI che interessano elementi isolai e che comportano un miglioramento delle condizioni di sicurezza preesistenti.

Quando sono obbligatori questi interventi?

Per gli INTERVENTI DI ADEGUAMENTO SISMICO…

L’adeguamento sismico di una casa, è obbligatorio per chiunque voglia:

  • Sopraelevare la costruzione
  • Ampliare la costruzione attraverso opere connesse alla costruzione
  • Apportare delle variazioni che comportano una serie di icnrementi dei carichi globali
  • Effettuare interventi strutturali volti a trasformare la costruzione

Per gli INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO…

In questa categoria rientrano tutti gli interventi finalizzati ad accrescere la capacità di ressitenza delle strutture esistenti.

Questi interventi vengono fatti quando non si ricade nei casi obbligatori di adeguamento sismico.

Per gli INTERVENTI DI RIPARAZIONE O LOCALI…

In generale, questi interventi riguardano alcune parti della struttura e interesseranno zone limitate della costruzione.

Il progetto e la valutazione della sicurezza potranno essere riferiti solo alle parti interessate.

 

Lavori Industriali S.r.l. ha maturato e consolidato esperienze nelle attività di ripristino ed adeguamento sismico, ricostruzioni sismiche, restauro e risanamento conservativo di edifici danneggiati dagli eventi sismici.

Quanto sopra permette una operatività rapida, ampia e flessibile nonchè tecnicamente qualificata, anche, ed in particolare, per opere di primo intervento e messa in sicurezza, per la realizzazione delle quali può avvalersi delle approfondite competenze maturate.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here