Computo Metrico Veloce

La fretta è una cattiva consigliera: la trappola del computo metrico rapido

Capita spesso che, quando sto preparando un computo metrico strutturato e completo, il cliente abbia fretta di avere l’importo finale per capire che soluzione adottare, che strada scegliere e come gestire l’appalto.

Non mi stancherò mai di dire però che il computo metrico è il documento principale di un appalto, ed è uno strumento che può far andare a buon fine o meno i rapporti tra le parti.

Serve per rappresentare tutte le lavorazioni di un progetto in modo dettagliato indicandone misure e costi.

Se un computo è fatto male o ci sono carenze il rischio di contestazioni e di sorprese è esponenziale. Per questo il computo metrico richiede tempo.

È un po’ come comperare un’auto: prima scegli il modello che preferisci in base a quanto puoi spendere, poi eventualmente aggiungi o togli i vari elementi in base ai tuoi desideri.

Devi essere certo di prendere il modello in base a ciò che vuoi spendere realmente e poi pensare agli accessori.

Se prendi un’auto troppo costosa rischi di dover a rinunciare ad alcuni accessori (o peggio di non riuscire a pagare), se guardi solo gli accessori rischi di prendere una macchina che dopo pochi kilometri ti lascia a piedi…

Per questo il computo metrico deve essere fatto con tutti i dovuti crismi, discusso poi con il cliente, con il progettista e anche con lo strutturista.

Anche se il cliente ha un budget, a mio avviso è necessario fare un computo completo a “regola d’arte” di come dovrebbe essere fatta l’opera desiderata, comprensiva di tutti i desideri.

Poi, in seconda fase, con gli incontri tra le parti si può affinare il computo, e quindi eventualmente:

  • togliere o rimandare le parte furi budget,
  • togliere le cose non necessarie,
  • aggiungere eventuali lavorazioni necessarie e utili per il cliente,
  • aggiungere opere che nel frattempo si sono rese necessarie.

Questa procedura, evita di avere un valore dell’appalto più alto perché sono comprese cose che al cliente non interessano o evidenzia quando il budget è troppo limitato per l’opera richiesta o viceversa c’è da aggiungere qualcosa di indispensabile, fino ad arrivare al valore dell’appalto corretto.

Meglio quindi perdere un mese in più di preventivazione e valutazione ma avere l’opera di cui ho bisogno e cercando di stare dentro al budget.

Leggi anche: La Trappola del Computo Metrico Low Cost

Stai pensando di Ampliare, Ristrutturare o Costruire un Fabbricato Industriale?

Su Internet puoi trovare prontuari tecnici dedicati e articoli di settore rivolti ad imprese edili e architetti, ma nessun materiale per il cliente che vuole costruire, ampliare o ristrutturare il proprio fabbricato industriale.

Per questo ho scritto due guide per spiegare come funziona l’appalto edile a tutti coloro che vorrebbero costruire un fabbricato industriale.

Diplomato all’istituto Tecnico per Geometri di Rovigo, ha iniziato a lavorare nel mondo dell’edilizia nel 1997. È specializzato nel settore della preventivazione e dei computi metrici estimativi.
Articolo creato 118

4 commenti su “La fretta è una cattiva consigliera: la trappola del computo metrico rapido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto